11

Apr 2017

VIDEOISPEZIONE TUBAZIONI: DIAGNOSI E SOLUZIONI AI PROBLEMI

È possibile controllare lo stato di usura degli impianti di scarico di un edificio senza effettuare demolizioni? La risposta è sì. È sufficiente affidarsi a metodi di diagnosi come la videoispezione delle tubazioni: un intervento conveniente ed efficace per individuare qualunque problema nel sistema di tubature di un edificio.



Muri inumiditi, macchie sul soffitto, piccole perdite sporadiche: sono tutti segnali di un progressivo cedimento dell’impianto idraulico di un edificio, soprattutto se le tubature hanno una certa età. Anche una singola macchia può essere indice di un problema più ampio, e non è raro che venga seguita da perdite più ingenti. In questi casi sarebbe quindi consigliabile un controllo sullo stato di usura dell’intero impianto, allo scopo di evitare danni futuri ancora maggiori.

Per tutti coloro che cercano una soluzione rapida, efficace e soprattutto non invasiva per individuare eventuali danni all’impianto di scarico, la videoispezione delle tubazioni è senza dubbio il metodo più indicato. Senza rompere neanche un mattone, negli interventi di videoispezione vengono utilizzati gli accessi al sistema di scarico preesistenti per introdurre delle videocamere endoscopiche (ovvero, che operano dall’interno) nei tubi, e ottenere in questo modo dei filmati esaustivi sul loro stato di salute.

La videoispezione delle tubazioni rappresenta l’intervento più indicato soprattutto per edifici storici e patrimoni immobiliari di pregio, ma anche per proprietari che non vogliono demolire i muri per individuare le problematiche dell’impianto di scarico.



Dalla videoispezione alla risoluzione dei problemi

La videoispezione delle tubazioni è solitamente la fase preliminare di interventi più strutturati, volti a risolvere le problematiche individuate proprio in fase di ispezione. Una volta ottenuta una diagnosi precisa dei danni al sistema di scarico, è infatti possibile intervenire in modo mirato per risolverli ed evitare perdite future.

L’intervento di risanamento può essere effettuato con metodi tradizionali, quindi tramite la demolizione dei muri e la ricostruzione graduale dell’impianto, oppure tramite metodi innovativi come il relining, un intervento che permette di ricostruire l’impianto di scarico integralmente senza operare alcuna demolizione, in tempi brevi e in modo efficace e definitivo.



Come funziona il relining: il metodo Tubus System

Tubus System è un’azienda che da quasi venti anni si occupa di interventi di relining in tutta Europa. Il nostro metodo di ricostruzione ha inizio proprio con la videoispezione delle tubazioni, finalizzata a diagnosticare lo stato di usura dell’impianto di scarico.

Procediamo quindi alla pulizia delle tubature, per poi applicare alla superficie interna dei tubi uno speciale composito plastico in poliestere rinforzato con fibra di vetro, privo di bisfenolo A. Indurendosi, questa resina brevettata crea una struttura autoportante interna alla precedente, un “secondo tubo” resistente all’usura e con vita certificata di almeno cinquanta anni. Una videoispezione conclusiva è finalizzata a verificare la qualità dell’intervento, e serve da base documentaria per rilasciare una garanzia funzionale di dieci anni.



Tutto questo senza operare demolizioni, in modo silenzioso e senza creare disagi, e con significativi risparmi rispetto a chi sceglie di ricostruire l’intero impianto idraulico con metodi tradizionali.



Contattaci senza impegno per informazioni su interventi di relining in Lombardia e in Italia.

Indietro

Richiedi informazioni

Questo sito utilizza cookies, continuando l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.