Cosa sono i CAM, criteri ambientali minimi?

Hai mai sentito parlare dei CAM, criteri ambientali minimi? Scopriamo insieme cosa sono, perché sono importanti, e in che modo il metodo Tubus System rispetta i requisiti richiesti di sostenibilità e riciclo dei materiali. 



Oggi parliamo di CAM, acronimo di Criteri Ambientali Minimi cioè dei requisiti di tipo sociale, ambientale ed economico, stabiliti per indirizzare e agevolare le scelte della Pubblica Amministrazione in diversi campi (edilizia, spazi verdi, gestione dei rifiuti, illuminazione, ecc.). L'obiettivo è premiare tutti i fornitori di prodotti e servizi che attestano un valore di ecosostenibilità più elevato.



I CAM in vigore per 17 categorie di fornitura

I CAM sono adottati con decreto ministeriale ( Ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del mare), e definiti dal Piano per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione

Attualmente, sono in vigore CAM per 17 categorie di forniture:

  1. arredi per interni
  2. arredo urbano
  3. ausili per l'incontinenza
  4. calzature da lavoro e accessori in pelle
  5. carta
  6. cartucce
  7. edilizia
  8. illuminazione pubblica
  9. illuminazione e riscaldamento per edifici
  10. pulizia per edifici
  11. rifiuti urbani
  12. ristorazione collettiva
  13. sanificazione strutture sanitarie
  14. stampanti
  15. tessili
  16. veicoli
  17. verde pubblico



CAM edilizia per la costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici

Quelli che più ci interessano, in questa sede, sono i CAM relativi alla categoria "Edilizia". Si tratta infatti dei "Criteri ambientali minimi per l’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici pubblici".

Come si legge nel documento:

"L’utilizzazione dei CAM definiti in questo documento consente alla stazione appaltante di ridurre gli impatti ambientali degli interventi di nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione degli edifici, considerati in un’ottica di ciclo di vita".

Perché sono importanti? Perché imponendo precisi criteri, e premiando solo quelle offerte che attestino la volontà e la capacità di ridurre gli impatti ambientali delle opere edilizie, i CAM diventano una leva molto efficace per un'opera collettiva di "adeguamento verde" dei fornitori che contrattano con le P.A.



A proposito dei CAM edilizia, noi di Tubus System…

Perché abbiamo parlato di CAM edilizia? Da un lato, per sottolineare l'importanza di un sempre maggiore "adeguamento verde" da parte di tutti gli operatori economici che hanno a che fare con le P.A. 

Dall'altro, perché noi di Tubus System siamo tra le pochissime aziende di relining che soddisfano i CAM, in particolare i punti relativi a:

2.5.1 Demolizioni e rimozione dei materiali (limitata produzione di macerie)

2.6.4 Materiali rinnovabili (la nostra plastica è riciclabile al 100%)

Demolizioni e rimozioni dei materiali

Il punto 2.5.1 richiede che: 

"le demolizioni e le rimozioni dei materiali devono essere eseguite in modo da favorire il trattamento e recupero delle varie frazioni di materiali. A tal fine il progetto dell’edificio deve prevedere che: 1. nei casi di ristrutturazione, manutenzione e demolizione, almeno il 70% in peso dei rifiuti non pericolosi generati durante la demolizione e rimozione di edifici, parti di edifici, manufatti di qualsiasi genere presenti in cantiere, ed escludendo gli scavi, deve essere avviato a operazioni di preparazione per il riutilizzo, recupero o riciclaggio;".

Un intervento di relining a spruzzo, con il nostro metodo, fa molto più che riciclare il 70% dei rifiuti generati durante la demolizione: ricicliamo il tubo vecchio al 100% e azzeriamo la produzione di macerie.

Materiali rinnovabili

Il punto 2.6.4, poi, stabilisce che: 

"Viene attribuito un punteggio premiante pari a… (46) per l’utilizzo di materiali da costruzione derivati da materie prime rinnovabili (47) per almeno il 20% in peso sul totale dell’edificio escluse le strutture portanti."

Sfruttare solo materiali da costruzione rinnovabili è proprio ciò che prevede la nostra tecnologia: il composto plastico utilizzato per costruire il nuovo tubo autoportante, all'interno di quello ammalorato, è atossico e 100% riciclabile. Una volta giunto alla fine della sua vita utile (comunque non prima di 50 anni!), il tubo può così trovare una nuova utilità.



Perché lo facciamo?

Perché, da prima ancora che i CAM entrassero in vigore, la nostra mission è sempre stata offrire un'alternativa sostenibile ed efficiente alla classica sostituzione dei tubi, che si svolge ancora con un procedimento costoso, invasivo e per nulla sostenibile.

Perché, CAM o no, Tubus System è prima di tutto attenzione all'ambiente.    

Indietro
Questo sito utilizza cookies, continuando l'utente accetta l'utilizzo dei cookie.